Juve, al Conte Max basta un pari per la "Storia"

12.04.2019 15:08 di Tutto Spal   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Juve, al Conte Max basta un pari per la "Storia"

La corsa contro il tempo mira al nuovo termine di martedì prossimo, alla sfida di ritorno dei quarti di Champions League con l’Ajax all’Allianz Stadium. Questa volta i riflettori sono per Emre Can e Giorgio Chiellini: saranno loro a provare un incredibile recupero dai rispettivi infortuni. Ad oggi, -scrive Tuttomercatoweb- se per il primo filtra un leggero ottimismo, per il secondo – come avvenne prima della gara di andata con Cristiano Ronaldo – non ci si sbilancia oltremodo. Magari dirà qualcosa in più Massimiliano Allegri nel corso della conferenza stampa di mezzogiorno, perché – prima del Lanceri – c’è una pratica scudetto da chiudere definitivamente. Ed è già vigilia di match. Con la SPAL, domani, basterà un punto: sarà tricolore per l’ottava volta consecutiva, nuovo record che la Juve sancisce migliorando sè stessa dopo la quota sette raggiunta lo scorso anno. A Ferrara ci sarà anche Barzagli, quantomeno nella lista degli arruolabili: la panchina più larga in Serie A, a differenza della Champions, consentirà al “cavallo vecchio” di Allegri di vivere dal campo quello che sarà, con ogni probabilità, il suo ultimo scudetto con la maglia bianconera. Sarà anche il primo titolo nel campionato italiano per CR7, che quasi certamente calcherà il terreno di gioco del Paolo Mazza per incrementare la sua condizione in vista di martedì. Il sabato sarà speciale – e non potrebbe essere altrimenti - per Massimiliano Allegri, che alla SPAL ha vissuto una delle sue primissime annate da allenatore, la seconda per la precisione, nella stagione 2004/2005 in Serie C1. Celebrare l’ennesimo traguardo tricolore, quindici anni dopo, non lo estranierà dalle emozioni. Poi, però, ci sarà da calarsi nuovamente in fretta sull’Ajax e preparare al meglio l’ennesima tappa di avvicinamento al vero obiettivo stagionale del club: la Champions League.