Lazio, nomi ferraresi in agenda: Lazzari, Fares e Bonifazi

17.06.2019 17:05 di Tutto Spal   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Lazio, nomi ferraresi in agenda: Lazzari, Fares e Bonifazi
I numeri non mentono mai. Fatta eccezione quest’anno per la Roma, che ha incassato due gol in più della Lazio (48 a 46), nelle altre due stagioni del triennio di Inzaghi i biancocelesti hanno sempre avuto la peggior difesa tra le squadre di vertice. Un anno può essere casuale, due già cominciano a essere tanti, ma al terzo è chiaro che c’è qualcosa che non va. È un problema di atteggiamento e di uomini: tanti giocatori non si sono rivelati all’altezza dell’obiettivo Champions. Per questo la priorità estiva della società è quella di vendere per poi rinforzare il pacchetto arretrato. Saluteranno la Capitale Wallace, Patric e forse Bastos, mentre saranno almeno due gli acquisti. Un difensore di spessore, maturo, che sia una sicurezza: Inzaghi ha fatto il nome di Izzo, ma per strapparlo al Torino servirà un assegno molto pesante. E un giovane in rampa di lancio: si parla di Bonifazi, che tra l’altro è anche romano, e Bruno Viana, 24enne del Braga della scuderia di Mendes. L’obiettivo è avere due possibili titolari di livello alto, il che comporterebbe la perdita di posizioni di Radu nelle gerarchie. Non è un caso che negli ultimi giorni sia scoppiato un caso relativo al 32enne rumeno, che dopo 12 anni in biancoceleste starebbe pensando di salutare tutti perché vorrebbe sentirsi ancora tra i protagonisti. Rinforzare la difesa, scrive TMW, non è l’unica priorità per la Lazio. Serve almeno un quinto di centrocampo che possa fare la differenza. A destra Marusic ha deluso e a gennaio è arrivato Romulo, che dovrebbe essere riscattato per 2 milioni dal Genoa. A sinistra c’è capitan Lulic, ma come per Radu anche per lui gli anni cominciano ad avanzare. Durmisi non ha convinto e Lukaku è rimasto un anno in infermeria. Il 3-5-2 è un modulo che funziona perfettamente se hai dei laterali di assoluto livello: giocatori di corsa, tecnica e senso del gol. E siccome Inzaghi ha già confermato che ripartirà da qui, sarebbe impensabile che lo facesse senza nessun nuovo arrivo. Lazzari è il sogno ormai noto, ma piace anche il suo compagno Fares: con la SPAL c’è in ballo il prestito di Murgia che potrebbe rientrare nelle trattativa. Ansaldi e Damian - i più duttili tra questi - sono altri due profili che piacciono nella sponda biancoceleste del Tevere, ma non bisogna sottovalutare le piste estere, sempre care al direttore Tare. Lainer del Salisburgo è un nome che gira da almeno un anno, poi c'è Jony che è prossimo ad arrivare: lo spagnolo può ricoprire quel ruolo a sinistra ma è molto offensivo, di solito gioca come ala d'attacco. Complicato pensare che Spinazzola possa arrivare nello scambio con Milinkovic. Se poi andrà via il serbo, allora bisognerà mettere mano anche al centrocampo. Ma ogni cosa a suo tempo.