SPAL: porta ok con Viviano, adesso difesa ed attacco da rinforzare

05.01.2019 13:31 di Tutto Spal   Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
SPAL: porta ok con Viviano, adesso difesa ed attacco da rinforzare

Sistemata la questione della porta, scrivono i colleghi di estense.com – Viviano ha già sostenuto le visite mediche e sul web circolano già foto mentre si reca a cena in un locale a due passi dal Castello e al centro Gb Fabbri -, per gli uomini di mercato della Spal è tempo di dedicarsi agli altri reparti. Stando alle ultime vicende, le zone del campo che dovranno essere ritoccate con più urgenza appaiono la difesa e l’attacco. La linea che dovrà difendere Viviano o Gomis, infatti, potrebbe perdere lo svizzero Johan Djourou, che per sua sfortuna ha visto più volte il lettino del fisioterapista che il campo. La caccia è aperta per un difensore rodato, che possa rispondere in termini di esperienza, oltre che in termini puramente tecnici. Il profilo di Caceres era stato individuato non a caso, anche se la Spal dovrà cambiare obiettivo perché l’uruguaiano è ormai da considerarsi un calciatore del Parma, club con il quale firmerà per il prossimo anno e mezzo. Come detto, Davide Vagnati rimane anche alla finestra per la situazione che riguarda gli attaccanti. La pista che porta allo scambio fra Paloschi e Stepinski pare essersi un po’ raffreddata, ma le alternative di certo non mancano. Dal Genoa è infatti in uscita Gianluca Lapadula e per lui c’è l’interesse della quasi totalità dell’Emilia calcistica: la Spal, il Parma e il Bologna hanno avuto contatti con gli agenti del calciatore e sono pronti a contendersi la punta di origine peruviana. I biancazzurri avrebbero anche sondato il terreno per il giovanissimo della Juventus Moise Kean, richiesto da mezza serie A nonostante la dirigenza bianconera abbia più volte ribadito che il talento italiano non si muoverà da Torino a gennaio. Kean piace moltissimo, ma allo stato attuale delle cose è un sogno destinato a rimanere tale. Sempre da sotto la Mole, il nome di Simone Edera è stato infilato nuovamente nel calderone degli interessamenti del club di via Copparo. Il giocatore del Torino, esterno destro ma all’occorrenza seconda punta, questa stagione è stato impiegato solamente in tre occasioni per un totale di 151 minuti fra campionato e coppa Italia, e si trova sulla lista degli uscenti del ds granata Petrachi.