Semplici a Sky: "Fiero di far parte della storia di questa societá"

24.04.2019 19:21 di Tutto Spal   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Semplici a Sky: "Fiero di far parte della storia di questa societá"

Il nostro percorso in questi anni è stato eccezionale e impensabile. Devo ringraziare chi mi ha permesso di lavorare qui, il nostro cammino è stato eccezionale. In questo momento siamo concentratissimi sull'obiettivo, siamo vicini alla salvezza e molto concentrati sul prossimo avversario". Parole e pensieri di Leonardo Semplici, allenatore della SPAL che ha rilasciato una intervista ai microfoni di 'Sky'. Ora ci sarà il Genoa, ma a cosa è dovuto il cambio di passo? "Il cambio di passo dell'ultimo periodo è derivato dalla crescita del gruppo e dall'esperienza. Questi ragazzi sono riusciti a esprimere i loro valori e questo credo sia un aspetto importante, abbiamo conquistato vittorie contro squadre importantissime". Qual è la cosa che ti è piaciuta di più? "Il senso di appartenenza che si è creato in questi anni. Siamo cresciuti tutti, -continua il mister toscano come scrive tuttomercatoweb- la società e la squadra. La città poi non ci ha mai fatto mancare il suo apporto, abbiamo una tifoseria quasi unica che ci è stata vicina anche nei momenti più delicati". Obiettivo decimo posto? "L'obiettivo è sempre quello di migliorarsi. Vogliamo la salvezza matematica, poi se rimarranno altre partite proveremo a conquistare quanti più punti è possibile. Ma ora restiamo con i piedi per terra, non pensiamo al decimo posto". Tra la fine del girone d'andata e l'inizio di quello di ritorno c'è stato un momento difficile. "E li ho dovuto lavorare sulla testa dei calciatori, oltre che dal punto di vista tattico. Sono andato avanti senza ascoltare le critiche che ci sono state in quel momento e adesso i risultati ci stanno premiando". Qual è la stata la gara che ha segnato il salto di qualità? "Quella con la Lazio che era reduce dalla vittoria contro l'Inter. Lì abbiamo lavorato molto bene, sia in fase di possesso che di non possesso. Ma voglio ricordare anche la gara contro l'Inter nel girone d'andata, pur perdendo giocammo molto bene". Ti hanno incatenato a Ferrara? "E' prematuro parlare del mio futuro. Poi in futuro mi auguro possano esserci opportunità anche più importanti". Tanti giocatori della SPAL sono richiesti. "E' vero, ma fa parte del mestiere e premia anche le scelte societarie, oltre che il lavoro mio e del mio staff".