A Cagliari apre il Ninja e chiude Faragó: SPAL ko in Sardegna

20.10.2019 17:04 di Tutto Spal   Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
A Cagliari apre il Ninja e chiude Faragó: SPAL ko in Sardegna
Due belle storie, tre punti per il Cagliari di Rolando Maran. È questo il bilancio di un pomeriggio in cui i sardi superano 2-0 la SPAL, scavalcano Lazio e Roma, si portano al quinto posto, 14 punti addirittura con vista Champions: il quarto posto del Napoli è a quota 16, il settimo dei biancocelesti a 12 (aspettando la Fiorentina, ovviamente). Le belle storie sono quelle di Radja Nainggolan e Paolo Faragò, autori dei due gol, uno più speciale dell'altro: il centrocampista belga regala ai tifosi sardi un autentico gioiello, che al 9' apre le marcature. È il primo gol alla Sardegna Arena di Nainggolan: gli ultimi col Cagliari "in casa" erano arrivati al Nereo Rocco di Trieste, prima si giocava a Is Arenas. Il raddoppio racconta una vicenda ancora più bella: quella di Faragò, in campo 183 giorni dopo l'infortunio all'anca che lo ha portato all'operazione, e a suo modo decisivo perché senza quel 2-0 il finale sarebbe stato molto più convulso. Invece la gara finisce lì, al Cagliari vanno tre punti e due standing ovation di un un pubblico caldissimo. Alla SPAL di Leonardo Semplici, a tratti frenetica e anche pericolosa ma poche volte concreta, sottolinea TMW, restano poco più che le briciole e qualche rammarico per l'ennesimo infortunio, quello di Vicari, di una stagione che finora ha regalato solo sconfitte agli estensi in trasferta.