All'Olimpico pioggia di gol sulla SPAL: la Lazio ne fa 5!

02.02.2020 17:00 di Tutto Spal   Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
All'Olimpico pioggia di gol sulla SPAL: la Lazio ne fa 5!

Show della Lazio all'Olimpico. La squadra di mister Inzaghi dimentica la prova deludente offerta nel derby e strapazza 5-1 la SPAL, superando provvisoriamente l'Inter al secondo posto in classifica (stasera c'è Udinese-Inter). Una manita che non lascia spazio a recriminazione alcuna, quella dei biancocelesti, già sul 4-0 a fine primo tempo grazie alle doppiette degli inarrestabili Immobile e Caicedo. Male la formazione estense, mai davvero in partita quest'oggi.

Bastano tre minuti alla Lazio per sbloccare la gara. Pronti-via e Immobile sta infatti già esultando: calcio d'angolo dalla destra, torre di Lulic in area e scivolata sul secondo palo del capocannoniere del campionato, che anticipata Bonifazi e insacca l'1-0. La SPAL accusa duramente il colpo e al 17' subisce già il gol del raddoppio: ripartenza micidiale dei biancocelesti, passaggio illuminante di Luis Alberto per Lazzari, tiro del grande ex di giornata che si infrange sul palo prima del tap-in a porta vuota di Caicedo che vale il raddoppio.

La prima occasione da rete degli ospiti arriva al 27', quando il neo-acquisto Castro spara di poco alto sopra la traversa dopo un ottimo lavoro di Di Francesco. È solamente un'illusione però, perché al 29' la Lazio trasforma già il 3-0: Lazzari lancia in profondità Immobile, che si beve in velocità Bonifazi e poi punta Berisha portandolo fuori area e beffandolo da posizione defilata con un delizioso pallonetto. Un capolavoro da parte dell'attaccante biancoceleste, seppur arrivato con la grande complicità del portiere avversario. C'è ancora tempo, scrive tuttomercatoweb.com nella cronaca del match, nel finale di primo tempo, per un palo di Di Francesco da una parte e per il poker di Caicedo dall'altra. L'ecuadoriano stavolta è bravo infatti a raccogliere un assist dal limite dell'area del solito Immobile e scaricare la sfera al sette per il 4-0 con un sinistro chirurgico.

Il copione della ripresa è esattamente lo stesso del primo tempo. La Lazio fa la partita, sicura e ben messa in campo, pur abbassando comprensibilmente i ritmi di gioco fin dal 46'. Inizia intanto la girandola delle sostituzioni e proprio il primo neo-entrato, il giovane Bobby Adekanye, festeggia la sua prima marcatura in Serie A nel giro di dieci minuti. Perfetta la battuta da distanza ravvicinata dell'attaccante classe '99, ben servito da Lazzari al 58' per il 5-0.

Inzaghi manda in campo anche Vavro e Jony per Radu e Lulic, mentre Semplici risponde con l'esordio di Zukanovic e gli ingressi di Valdifiori e Murgia. I minuti adesso scorrono lentamente, ma c'è ancora tempo per il gol della bandiera della SPAL. Bella iniziativa personale di Missiroli, che al 65' parte in solitaria, supera Jony e arriva in area di rigore mettendo il pallone sul secondo palo con il piattone mancino: 1-5 che cala dunque il sipario all'Olimpico.