La SPAL tiene (quasi) un tempo, poi si arrende a CR7

28.09.2019 17:00 di Tutto Spal   Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
La SPAL tiene (quasi) un tempo, poi si arrende a CR7

Un primo tempo da bella addormentata, poi è ancora Miralem Pjanic, il miglior giocatore della Juve in questo avvio di stagione, a suonare la carica che porta i bianconeri al quinto successo nelle prime sei giornate di Serie A. Dopo la rete al Verona nell'ultimo turno, il bosniaco si ripete e una sua botta da fuori sblocca la (fin lì) complicata gara contro la SPAL a pochi passi dall'intervallo, al termine di una prima frazione di gioco su ritmi bassissimi. Negli spogliatoi, riportano gli inviati di TMW, Maurizio Sarri tiene a rapporto i suoi, travolgenti nella seconda parte di gara: gli estensi spariscono dal terreno di gioco, solo uno strepitoso Etrit Berisha tiene in partita Leonardo Semplici e i suoi. Anche il portiere albanese, però, si deve arrendere a un marchio di fabbrica di Cristiano Ronaldo: la frustrata aerea su colpo di testa, perfettamente innescato da un Paulo Dybala che deve ancora ritrovare il feeling con il gol ma dà continuità a quanto di buono fatto vedere contro l'Hellas. 2-0 dei campioni d'Italia alla formazione di Ferrara, che resta fanalino di coda della classifica: una sconfitta a Torino non sarà un dramma, ma il campanello d'allarme resta attivo. Quanto alla Juve, con questa vittoria la Vecchia Signora riconquista la vetta della classifica. In attesa dell'Inter, ça va sans dire. E ora la testa va all'impegno di Champions League contro il Bayer Leverkusen.