Spal, via al terzo anno di A consecutivo: ritrovo squadra in città!

10.07.2019 15:00 di Tutto Spal   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Spal, via al terzo anno di A consecutivo: ritrovo squadra in città!

Nonostante il caos legato al sequestro di una parte di stadio Mazza da parte della Guardia di Finanza – a cui ha fatto seguito anche la sospensione della campagna abbonamenti – dalle parti del centro sportivo di Via Copparo è nuovamente arrivato il momento di tornare a parlare di calcio giocato. Questa mattina infatti, come scrivono i colleghi di TMW, come da programma, la SPAL ha iniziato ufficialmente il percorso che la porterà al suo terzo campionato di Serie A della gestione Colombarini e Mattioli, sottoponendosi ai primi e consueti test fisici e atletici di rito, in attesa di aumentare il carico di esercizi aerobici a Tarvisio. Tanta curiosità per vedere al lavoro i nuovi arrivati Berisha e Igor – finora gli unici acquisti ufficiali di questa finestra estiva di calciomercato – e i numerosi rientranti dai prestiti della scorsa stagione: da Moncini – che quasi sicuramente rimarrà a Ferrara nel prossimo campionato – a quelli che invece difficilmente non vestiranno la casacca biancazzurra come i vari Vaisanen, Cremonesi, Della Giovanna, Salamon, Bellemo e Strefezza. Continua a leggere dopo la pubblicità Non si presenteranno invece Antenucci e Costa – di fatto nuovi giocatori del Bari – così come Vitale, che ieri è passato al Frosinone, mentre i nazionali Gomis e Fares – impegnati rispettivamente a difendere i colori di Senegal e Algeria in Coppa d’Africa – godranno di ulteriori giorni di riposo e si aggregheranno al gruppo quando la SPAL sarà occupata a correre e sudare al fresco delle montagne friulane. Probabile che lo stesso destino spetterà anche a Murgia, reduce dalla spedizione azzurra sotto la guida del ct Di Biagio e in attesa di ottenere il via libera ufficiale della Lazio per poter tornare agli ordini di mister Leonardo Semplici, che nelle prossime ore potrebbe trovare a sua completa disposizione anche l’esterno destro D’Alessandro, proveniente dall’Atalanta in sostituzione di un Manuel Lazzari che già ha fatto le valigie e svuotato il suo armadietto nello spogliatoio di via Copparo. A questo proposito dunque – e soprattutto alla luce delle numerose partenze illustri e degli acquisti che per forza di cose verranno perfezionati nelle prossime settimane – la SPAL che verrà nella prossima stagione sarà fortemente rivoluzionata e ben diversa da quella degli anni passati, con diverse facce nuove che dovranno comunque riuscire nel compito di condurre i biancazzurri a una salvezza che rispecchi quelle ottenute nelle annate passate, a suon di prestazioni convincenti e successi fondamentali.