SPAL, Di Biagio potrebbe restare anche prossimo anno

20.05.2020 23:24 di Tutto Spal   Vedi letture
SPAL, Di Biagio potrebbe restare anche prossimo anno
Gigi Di Biagio sarà ancora l'allenatore della SPAL nella prossima stagione? Molto probabile. Dopo le dichiarazioni del patron Simone Colombarini nel corso della recente conferenza stampa - "credo ci siano tutti i presupposti per continuare con lui" - che hanno confermato la volontà della società a rinnovare il contratto all'ex commissario tecnico infatti, attraverso un'intervista a La Gazzetta dello Sport, lo stesso allenatore dei biancazzurri si è voluto sbilanciare su quella che è una possibilità di permanenza a Ferrara, dicendosi compiaciuto della fiducia concessagli dalla dirigenza e sottolineando la propria disponibilità a rimanere ancora alla SPAL a prescindere dalla categoria. Del resto, sottolineano i colleghi di TMW, da quando si è seduto sulla panchina degli estensi, l'allenatore romano è riuscito a trasmettere nuova linfa alla squadra, sia sul piano della mentalità e dell'atteggiamento in campo che sul piano tattico, con l'introduzione di un nuovo modulo come il 4-3-3 al posto di quel 3-5-2 che aveva contribuito alle fortune di Leonardo Semplici, disputando due buone gare contro Lecce e Juventus - nonostante le sconfitte - e raccogliendo tre punti fondamentali a Parma, simbolo di una crescita graduale a piccoli e timidi passi, che prima dell'emergenza Coronavirus si stava concretizzando nel gioco dei ferraresi con il pieno favore della dirigenza biancazzurra, che ora vede in Di Biagio uno dei pilastri su cui costruire i progetti futuri sia in caso di salvezza in Serie A che di retrocessione in Serie B. Al di là dei verdetti che darà il campo infatti, sempre se si riprenderà nuovamente a giocare, da quello che sembra trapelare in questi giorni dagli uffici di via Copparo, l'intenzione della SPAL sembra comunque essere quella di continuare il rapporto professionale che la lega a Di Biagio, che all'ombra del Castello Estense avrebbe così la grande possibilità di crescere e maturare, imparando e facendo esperienza per quanto riguarda i vari meccanismi che servono per stare alla guida di un club. Senza dimenticare la possibilità di portare avanti un percorso già iniziato quest'anno, nella speranza di ripercorrere le stesse orme del suo predecessore, imitandone i successi e mettendo la propria firma in nuove indelebili pagine di storia calcistica a righe biancazzurre.