Top 11 Serie B prima giornata: tra i pali il nostro Berisha

30.09.2020 09:42 di Tutto Spal   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Top 11 Serie B prima giornata: tra i pali il nostro Berisha

Dopo la 1^ giornata del campionato di Serie B ecco la Top 11 di Serie B di Tuttomercatoweb.com, basata sui voti della nostra redazione. Fra i pali trova spazio Berisha della SPAL, decisivo anche sul rigore di Gytkjaer. Difesa a tre con Sampirisi del Monza, Idda del Cosenza e Vogliacco del Pordenone. Centrocampo a cinque molto offensivo con D’Alessandro della SPAL e Chiricò dell’Ascoli esterni, mentre in mezzo al campo spazio a Palmiero del Chievo, Radrezza della Reggiana e Taugourdeau del Venezia. In avanti tandem Moreo (Empoli) e Menez (Reggina).
Questa la top undici:

Berisha (SPAL) 8 - Decisivo. Due parate decisive di cui una sul rigore di Gytkjaer.

Sampirisi (Monza) 7 - Spinge e difende. Si procura un rigore ma il Monza non lo sfrutta. Uno dei migliori.

Idda (Cosenza) 7 - Padrone assoluto sui palloni alti, rende molto complicata la partita degli attaccanti avversari rivelandosi ostacolo insormontabile.

Vogliacco (Pordenone) 7 - Corre lungo la corsia di destra immolandosi, nella ripresa, sul destro a botta sicura di Coda.

D'Alessandro (SPAL) 7,5 - Il migliore dopo Berisha. Un palo e tante sgroppate. Esce stanchissimo.

Palmiero (ChievoVerona) 7 - Non poteva esserci esordio migliore per il regista di proprietà del Napoli lo scorso anno al Pescara. Alterna lanci illuminanti per le punte a momenti cui ringhia sui portatori di palla avversari come il più agguerrito dei mediani.

Taugourdeau (Venezia) 7 - Alla prima da titolare fa vedere che la B è il suo habitat, regia lucida fino al termine.

Radrezza (Reggiana) 7 - Geometrie e piede raffinato. Lancio panoramico per Mazzocchi e assist dalla bandierina per Martinelli.

Chiricò (Ascoli) 7,5 - Fantasia e qualità sulla corsia di destra, indemoniato soprattutto all'inizio poi l'Ascoli si sposta dalle parti di Cangiano. Qualche minuto di "riposo" per l'ex Monza, che si riaccende nel momento del bisogno deliziando i pochi presenti al "Rigamonti" con giocate di assoluto spessore. Gran colpo della dirigenza bianconera, continuando così potrà ritagliarsi certamente grandi soddisfazioni.

Menez (Reggina) 7 – Si accende a sprazzi, apparendo a volte indolente, ma porta in vantaggio i suoi con un autentico gioiello che ricorda a tutti le sue qualità tecniche.

Moreo (Empoli) 7 - Pronti, via e sblocca la partita. Poi si danna in una posizione che non è propriamente la sua. Finché ha gambe ha una marcia in più.