SPECIALE - SPAL-Chievo 0-0, per gli estensi punto guadagnato?

15.12.2020 23:43 di Tutto Spal   Vedi letture
SPECIALE - SPAL-Chievo 0-0, per gli estensi punto guadagnato?

Spal-Chievo 0-0

SPAL

Thiam 6,5 – Poco impegnato nel primo tempo, mentre nella ripresa tiene a galla i suoi con un paio di ottime respinte sulle conclusioni di Palmiero e Garritano.

Sernicola 6 – Prova di stanza sul piano difensivo, contribuisce a far arrivare pochi palloni dalle parti di Thiam.

Vicari 7 – Prestazione sontuosa da parte del centrale difensivo, che prevale in tutti i duelli ingaggiati con i giocatori offensivi del Chievo.

Tomovic 6,5 – Si fa notare sia per come protegge l’area spallina che, quell’avversaria, con un paio di conclusioni terminate fuori.

Strefezza 5 – Disputa un discreto primo tempo sulla corsia di destra, ma commette un paio di ingenuità che gli costano altrettanti cartellini gialli.

Missiroli 6 – Importante sia nel recupero del pallone che in fase d’impostazione. Meno lucido nella seconda fase del match.

Murgia 5,5 – Si fa vedere con continuità in area ma, in una di queste occasioni, spreca una comoda palla gol calciando tra le braccia di Semper. (Dal 79’ Sal. Esposito s.v.)

Sala 6 – Fa inizialmente soffrire Mogos sulla sua corsia di competenza, per poi abbassare il suo raggio d’azione con il passare dei minuti.

Castro 5,5 – Una percussione in area stoppata dalla difesa clivense e poco altro da parte dell’argentino. (Dal 46’ D’Alessandro 5,5 – Sono rarissime le occasioni cui si fa notare negli ultimi metri)

Paloschi 5 – Poco servito dai compagni, spreca il possibile vantaggio facendosi parare un rigore da Semper. (Dal 46’ Floccari 5,5 – Entra con la squadra in inferiorità numerica e incapace, per tutta la ripresa, di far arrivare qualche pallone in avanti)

Di Francesco 6 – Il più attivo del tridente offensivo della Spal, secondo le pagelle della redazione di TMW, visto che va alla conclusione in diverse circostanze pur senza mai inquadrare la porta. Cala con il resto della squadra nel secondo tempo. (Dal 73’ Seb. Esposito s.v.)

CHIEVO

Semper 7,5 – Miracoloso sul rigore di Paloschi, tuffandosi dalla parte giusta e neutralizzando la conclusione dagli undici metri. Una prodezza che, di fatto, decide il match.

Mogos 5,5 – Soffre nella sfida con Sala sulla destra, accompagnando poco e con scarsa precisione l’azione offensiva.

Rigione 6 – Buona prova da parte del centrale in gol contro la Reggina, con chiusure difensive e lanci senza badare troppo all’estetica.

Gigliotti 5,5 – Ingenuo nel colpire la palla di mano in area in un duello con Paloschi. Nervoso in un paio di situazioni anche nella ripresa.

Renzetti 6 – Primo tempo piuttosto anonimo, soprattutto perché il Chievo attacca poco dalla sua parte. Si fa notare maggiormente rispetto al solito sul piano del contenimento.

Canotto 6 – Buona volontà da parte dell’ex Juve Stabia, ma pochi spunti degni di nota. (Dal 62’ Ciciretti 5,5 – Non riesce a dare nuova energia alla manovra d’attacco del Chievo)

Obi 6 – Discreta la sua prova sul piano del pressing ma, nella seconda parte del match, accusa un calo e viene sostituito. (Dal 56’ Di Noia 6 – Più sostanza che intraprendenza offensiva negli ultimi minuti di gioco)

Palmiero 6,5 – Dopo un primo tempo sottotono, nella ripresa cresce in fase d’impostazione e sfiora il gol dalla distanza.

Garritano 6 – Come al solito non si risparmia sulla corsia di sinistra, impegnando Thiam nella seconda frazione di gioco. (Dal 77’ Giaccherini s.v.)

Margiotta 5,5 – Non ripete l’exploit con la Reggina, risultando poco incisivo in area di rigore. (Dal 56’ De Luca 5,5 – nel finale spreca il possibile colpo del k.o., tirando sul fondo invece che servire Fabbro solo in area)

Djordjevic 5 – Il serbo torna titolare, ma la panchina non deve avergli giovato. Non crea neanche un pericolo dalle parti di Thiam. (Dal 77’ Fabbro s.v.)