SPAL-Ancona, al "Mazza" gli estensi per tirarsi fuori dalle sabbie mobili

25.11.2023 12:00 di Tutto Spal   vedi letture
SPAL-Ancona, al "Mazza" gli estensi per tirarsi fuori dalle sabbie mobili
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Quante cose sono cambiate da quel 17 aprile 2016, giorno dell'ultimo incrocio tra Spal e Ancona, successo esterno dei biancazzurri per 2-1. Ha infatti dell'incredibile quello che hanno passato e vissuto le due avversarie di questo pomeriggio, ricorda tuttoc.com, il cui percorso è stato diametralmente opposto dopo quell'incrocio: gli estensi dopo quella vittoria ipotecarono la promozione in Serie B e nella stagione successiva arrivò addirittura la Serie A dopo 49 anni di assenza. Seguirono due salvezza incredibili ma nel 2020 arrivò il cocente ritorno in cadetteria. Il purgatorio della seconda categoria durò tre anni senza particolari sussulti fino al 2023 quando la Spal chiuse ultima in classifica e ritornò in Serie C. Il cammino dell'Ancona invece fu particolare per usare un eufemismo dato che dopo quella partita arrivò la retrocessione in D nella stagione 2016/17 e il fallimento nella stessa estate. I dorici ripartirono dalla prima categoria marchigiana e seguirono anni di promozioni e delusioni fino alla fusione con il Matelica nel 2021 e il successivo approdo in Serie C. Da quell'annata seguirono due buoni piazzamenti in zona play-off senza però particolari exploit.

 

Adesso dopo delle vere e proprie montagne russe calcistiche, tra tanti alti e bassi, le due squadre si ritrovano allo stadio "Paolo Mazza" di Ferrara per una sfida molto delicata, soprattutto per i padroni di casa che cercano una vittoria per uscire dal pantano della zona play-out dopo tre sconfitte consecutive. Decisamente meglio l'Ancona che nelle ultime cinque gare ha raccolto tre belle vittorie contro Arezzo, Perugia e Recanatese, un pari in casa della Fermana e una sconfitta per 1-0 in casa della capolista Torres. Detto dell'ultima sfida tra le due squadre che si giocò però nelle Marche, quella più recente disputata a Ferrara, dopo quasi 8 anni, terminò 1-1: gli estensi, con un uomo in più per l'espulsione di Lorenzo Paoli al 13', trovarono il vantaggio con Marco Cellini nel primo tempo ma negli ultimi istanti di gara l'Ancona ebbe un lampo di orgoglio e trovò il pareggio con Luca Cognini. Chissà se questa sfida, come quella dell'aprile 2016, sarà lo spartiacque di quello che succederà nel futuro delle due squadre, a favore di chi, solo il tempo lo dirà. 

Seguici su Facebook

SOSTIENI LA NOSTRA INFORMAZIONE