SPAL-Alessandria, Longo: "Per noi non è spareggio!"

20.11.2021 09:05 di Tutto Spal   vedi letture
SPAL-Alessandria, Longo: "Per noi non è spareggio!"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Il tecnico dell’Alessandria Moreno Longo ha parlato in conferenza stampa in vista della sfida contro la SPAL in programma sabato: “Sono state due settimane di lavoro molto intenso, abbiamo potuto lavorare con continuità tranne per le assenze di nazionali e infortunati che purtroppo restano tanti. Palazzi ne avrà almeno fino a Natale, Ba sta recuperando dalla distorsione alla caviglia, Bruccini sta proseguendo la rieducazione dopo la distorsione al ginocchio, ma è ancora lontano dal rientro e Mantovani non è ancora nella condizione di poter essere convocato. Non recuperiamo nessuno, ma la condizione non mi preoccupa perché la squadra ha sempre corso tanto ed è una nota positiva, speriamo che la condizione sia ancora migliorata in questa sosta. Tabelle? No, bisogna pensare partita dopo partita cercando di fare più punti possibili. È inutile fare tabelle anche se, dentro di me, una ce l’ho, ma non ve la dico. La partita più importante è quella di sabato contro la SPAL e cercheremo di andare a provare via punti da Ferrara.

 

La SPAL è una squadra che gioca un buon calcio, ha un atteggiamento offensivo e che può fare un buonissimo campionato perché ha grande qualità nei suoi interpreti. - continua Longo come riporta Grigionline.it - Parlare di spareggi dopo 12 giornate mi sembra esagerato, sappiamo benissimo di dover recuperare terreno perciò ogni partita per noi è importantissima perché ci permette di migliorare la nostra classifica. I miei calciatori devono pensare che ogni volta che indossano questa maglia hanno l’opportunità di giocare in Serie B e devono sfruttarla con coraggio ed entusiasmo al 110%. Marconi? Stiamo cercando di individualizzare il più possibile il suo lavoro, non giocando gli mancano i 90’. stiamo cercando di colmare la cosa con dei supplementi di lavoro. Abbiamo fatto una partitella con la Primavera nella quale ha potuto fare 60/70 minuti. Si cerca di metterlo nella condizione migliore in modo che quando la squalifica finirà potremo averlo al 100%”.